DIFESA DEL SALARIO PER TUTTI



IN EVIDENZA

Pubblichiamo di seguito le osservazioni fatte dalla CISL SCUOLA sul bando di reclutamento del personale da impegnare nelle azioni delle misure di Youth Garantee.

La nuova bozza di bando, trasmessaci ieri dalla Dirigente Generale del Dipartimento Lavoro, continua a non salvaguardare i livelli occupazionali e non tiene conto di quanto stabilito nel corso dell’incontro tra le parti svoltosi lunedì scorso.

Nello specifico, l’art. 1, comma 2, dovrebbe riportare la seguente dicitura:

“2. Il rapporto di lavoro sarà di natura subordinata con contratto a tempo determinato potrà variare da un mese sino fino ad un massimo di sei mesi prorogabili, il cui termine di scadenza è comunque configurato dalla data di esaurimento del numero prestabilito dei soggetti ai quali, come previsto nella convenzione sottoscritta con l’Amministrazione regionale, occorre erogare i servizi richiesti nel limite della spesa rimborsabile con il criterio dell’ UCS e complessivamente pari allo stanziamento previsto nel Piano regionale.”

Si era inoltre concordato di cassare il punto l) dell’art. 2 comma 1, che, comunque si potrebbe così modificare:

l) avere maturato esperienza per un periodo non inferiore a due anni in materia di erogazione di politiche attive del lavoro;

Infine, per la Cisl Scuola è imprescindibile l’avvio contemporaneo dell’intera platea del personale già impegnato nella filiera così come, peraltro, sottoscritto nella pre-intesa firmata il 24 giugno 2014.

Pertanto, i commi 1 e 2 dell’art. 10 andrebbero così modificati:

1. Il CIAPI procederà all’assunzione dei candidati, che risulteranno idonei, secondo la graduatoria che scaturirà dalla selezione per titoli ed esami, sulla base delle effettive adesioni da parte dei giovani in possesso dei requisiti occorrenti per essere beneficiari delle misure offerte dalla Garanzia Giovani;

2. Nella fase di start-up del progetto, il numero dei candidati assunti sarà coerente alla platea degli utenti già trattati dai CPI in modo tale da assicurare che l’intera platea dei destinatari preventivata nel piano di attuazione regionale, possa fruire, nei tempi stabiliti, della iniziativa YEI, come richiesto dall’Amministrazione con nota n°39401 del 22/07/2014.

Senza queste modifiche, peraltro già concordate tra le parti, valuteremo negativamente il bando sulla base delle argomentazioni già fornite al tavolo, esso sarà frutto della esclusiva volontà unilaterale del CIAPI e della Regione e da noi, pertanto, non condivisa.

Palermo, 25 luglio 2014


PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA: OPPORTUNITA' GIOVANI - PRIORITA' 3 PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Formazione - Interventi Formativi
Venerdì 21 Giugno 2013 09:39

Pubblicato sul sito della Regione Sicilia Assessorato dell'Istruzione e della Formazione Professionale il seguente COMUNICATO a firma del Dirigente Generale

"Si comunica che i soggetti attuatori dei percorsi formativi finanziati dall'avviso "Percorsi formativi per il rafforzamento dell'occupabilità e dell'adattabilità della forza lavoro siciliana" ambiti FORGIO e FAS, ad eccezione di quelli che sono stati oggetto di revoca del finanziamento o dell'accreditamento, sotto la propria responsabilità, potranno procedere - nelle more dell'esito della valutazione della manifestazione d'interesse e delle proposte di riedizione dei progetti finanziati - all'avvio delle attività propedeutiche alla realizzazione dei percorsi formativi conclusi con successo nel precedente anno e che intendono riproporre per l'anno 2013/14."

Francamente non comprendiamo il significato del comunicato fatto alla  vigilia dell'incontro di oggi.

 

Pensioni: le nuove regole

scheda riassuntiva

Seguici su Facebook

Seguici su Facebook

Stipendi Pubblica Amm.


ENTE BILATERALE NAZIONALE


ENTE BILATERALE NAZIONALE
EBINFOP
 

FORMAZIONE PROFESSIONALE


Scuola & Formazione

Scuola & Formazione


Conquiste del Lavoro